lunedì 3 luglio 2017

Terminati i corsi di formazione linguistico-comunicativa per docenti CLIL assegnati al CAFRE

Sono da poco terminati i corsi di formazione linguistico-comunicativa
per docenti di scuola secondaria di II grado che intendano utilizzare
per la propria materia la modalità didattica CLIL - Content and Language
Integrated Learning. Il CLIL è stato introdotto dalla recente riforma
del sistema scolastico del II ciclo che prevede che nelle classi terze,
quarte e quinte dei Licei Linguistici e degli indirizzi linguistici
delle altre scuole, ma anche nelle classi quinte dei Licei e Istituti
Tecnici almeno una materia venga insegnata in una lingua straniera (da
scegliere tra Francese, Inglese, Spagnolo e Tedesco) per circa il 50%
delle ore.
Il "docente CLIL" è previsto che abbia una competenza linguistica
certificata corrispondente ad almeno il livello C1 del quadro di
riferimento europeo per le lingue e che abbia seguito con successo un
corso di formazione metodologica.
Al CAFRE, cui era già stato affidato nell'a.a. 2015/16 (tramite avviso
pubblico di selezione) dall'Ufficio Scolastico Regionale del MIUR il
compito di organizzare e svolgere quattro corsi di formazione
metodologica (due a Firenze, uno a Pisa e uno a Prato), aveva avuto
assegnato per il presente a.a. 2016/17 il compito di organizzare e
svolgere otto corsi di formazione linguistico-comunicativa (tre a
Firenze, due a Pisa, uno a Pistoia e due a Prato).
Questi ultimi corsi sono terminati nello scorso mese di aprile, con
grande successo ed esito positivo per la formazione al livello C1, nella
lingua inglese, di circa 200 futuri docenti CLIL di scuola secondaria.

Nessun commento:

Posta un commento